La prima macchina fotografica che ho utilizzato era a pellicola in bianco e nero. Ho iniziato il mio approccio alla fotografia come assistente fotografo al dipartimento di fotografia degli Uffizi a Firenze.

Un esperienza unica che mi ha dato la possibilità di fare pratica nel mondo dell’arte tra quadri, sculture e disegni dei più famosi artisti fiorentini e non. Ricordo le prime difficoltà e la paura di sbagliare.

Con il digitale abbiamo la possibilità di fare migliaia di foto senza spendere un euro a scatto. La pellicola era uno strumento di meditazione; oltre a osservare e valutare l’inquadratura più giusta, la parte più difficile era l’impostazione della macchina fotografica.

Calcolare la giusta esposizione e scattare. Oggi parlare di questo può sembrare preistoria e follia invece è ancora alla base della fotografia. Il bianco e nero rende più semplice una foto ma alle volte la rende più difficile in termini creativi e competitivi. La fotografia bianco e nero risalta i dettagli, i contrasti, le forme, le luci e le ombre, ma non solo.

Con la fotografia a colore tutto è esaltato dai colori invece nel bianco e nero dobbiamo stare attenti prima di scattare perchè i colori non ci aiutano quindi dobbiamo avere un occhio maggiormente attento. Consiglio a chi si avvicina per la prima volta alla fotografia a provare la fotografia in bianco e nero per farvi capire maggiormente quello che andate a fotografare e valutare i vostri errori e poterli correggere.

Tutte le foto in bianco e nero sono state realizzate con la mia Pentax MX con pellicole IlFord per mantenere la tradizione e l’essenza della vera fotografia senza colore / All the black and white photos were made with my Pentax MX with IlFord films to maintain the tradition and essence of true colorless photography

The first camera I used was black and white film. I started my approach to photography as a photographer assistant at the photography department of the Uffizi in Florence . 

A unique experience that gave me the opportunity to practice in the world of art between paintings , sculptures and drawings of the most famous Florentine artists and not. I remember the first difficulties and the fear of making mistakes. 

With digital we have the ability to make thousands of photos without spending a euro per click. The film was a tool for meditation; in addition to observing and evaluating the right frame, the hardest part was the camera setting . 

Calculate the right exposure and shoot. Today, talking about this may seem prehistory and madness but it is still the basis of photography . Black and white makes a photo simpler but sometimes makes it more difficult in creative and competitive terms. Black and white photography highlights details , contrasts , shapes , lights and shadows, but not only. 

With color photography everything is enhanced by colors instead of black and white we have to be careful before shooting because the colors do not help us so we have to have a more careful eye. I recommend to those approaching photography for the first time to try black and white photography to make you understand more what you are going to photograph and evaluate your mistakes and be able to correct them.

tutte le foto in bianco e nero sono state realizzate con la mia Pentax MX con pellicole IlFord per mantenere la tradizione e l’essenza della vera fotografia senza colore.